Rigatoni con cardoncelli e agglassato di vitello

Rigatoni con cardoncelli e agglassato di vitello

image_pdf

Dose ricetta per 10 porzioni

Per l’agglassato

             400     g.         Muscolo di vitellone 

             80       g.         Olio extra vergine di oliva

            100       ml.       Vino bianco secco 

Per il condimento

            2          g.         Aglio 

             200     g.         Funghi Cardoncelli 

            200       g.         Cipolle bianche 

            100       g.         Carote novella di Ispica 

            80        g.         Sedano 

            2          n.         Alloro foglie 

            1          g.         Timo fresco 

            100      g.         Carote novella di Ispica 

             5         dl.        Brodo di carne 

            100       g.         Patate Novella Di Siracusa 

            200       g.         Caciocavallo Ragusano D.o.p 

 Per la finitura

             800      g.        Rigatoni  artigianali

             5         g.         Prezzemolo 

Procedimento

Per l’agglassato. Tagliare la polpa a cubetti medi e condirli con sale e pepe. In una casseruola riscaldare l’olio e rosolare la carne, aggiungere lo spicchio d’aglio intero e il rosmarino, quindi sfumare con il vino  e lasciare ridurre completamente. Coprire la carne con il brodo, mettere un coperchio e continuare la cottura per 15 minuti.

Per il condimento. Lavare, pelare e tagliare a cubetti gli ortaggi. In una casseruola bassa rosolare gli ortaggi nell’olio caldo senza farli colorire troppo,aggiungere i funghi tagliati in filetti, il timo sgranato e le patate tagliate in piccoli cubetti. Unire il condimento alla carne e continuare la cottura per altri 35 minuti, aggiustando di sale e pepe.

Appena cotta la carne spegnere la fiamma e lasciare riposare per 10 minuti

Finitura e presentazione.. Cuocere i rigatoni in acqua bollente salata,scolarli e condirli con l’agglassato lasciando insaporire bene a fiamma bassa.

Aggiungere il formaggio grattugiato e  Servire in piatti fondi con il prezzemolo tritato.

Curiosità.Piatto tipico della cucina siciliana.

Nella cucina siciliana “aggrassare” vuol dire cuocere in tegame la carne insieme a cipolla e aromi.

A Messina e, in genere, nella Sicilia orientale il piatto viene chiamato “Aggrassato”, o “carne aggrassata alla messinese.Agglassato nel palermitano.

In questo caso ho utilizzato una pietanza che di solito viene servita come secondo piatto per condire la pasta per un piatto unico.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.