Cernia alla matalotta

image_pdf

Dose ricetta per 10 porzioni

            1200    g.         Cernia fresca                  

Per la salsa

            100      g.         Olio extravergine di oliva 

            100      g.         Capperi 

            300      g.         Pomodoro concassé  

            100      g.         Olive verdi 

            300      ml.       Fumetto di pesce di scoglio alla matalotta (v.d. ricetta base)  

            10        g.         Aglio 

            35        g.         Prezzemolo 

            60        g.         Acciughe sott’olio   

              

Procedimento

Per il pesce. Squamare, sventrare e filettare il pesce. Tagliarlo in porzioni e conservarlo in frigo fino al momento del servizio.

Per la salsa. In una casseruola stufare la cipolla e l’aglio tritato, aggiungere il prezzemolo e lasciare insaporire per 5 minuti a fiamma bassa. Aggiungere le acciughe tritate, le olive e i capperi e continuare la cottura per altri 5 minuti a fiamma bassa. Unire il pomodoro concassé,il fumetto e aggiustare di sale e pepe, lasciando cuocere il tutto per 5 minuti ancora.

Finitura e presentazione del piatto. Cuocere il pesce nella salsa in ebollizione, abbassare la fiamma e terminare la cottura per 8 minuti, controllando che sia coperto con la salsa. A cottura avvenuta togliere il pesce dalla salsa e metterlo in una pirofila. Aggiustare la salsa di densità e di sale. Quindi versarla sul pesce e cospargere di prezzemolo tritato. Servire ben caldo con patate lesse e crostini di pane casereccio.

Curiosità. Il dialetto siciliano matalotta deriva dal francese matelot che significa marinaio. Un piatto alla matalotta indica appunto un piatto alla marinara.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.