Spaghetti e sparacogni

image_pdf

Dose ricetta per 4 porzioni

Per la crema

100       g.        Tuorlo d’uovo

80        g.         Ricotta  ovina

40        g.         Caciocavallo Ragusano D.o.p  grattugiato

60        g.         Sparacogni

q.b.                  Sale E Pepe

0,5       dl.        brodo vegetale

Per la finitura                                                  

320       g.         Spaghetti

200       g.         Sparacogni

50        g.         Formaggio dei poveri

40        g.         Olio extra vergine di oliva Mozzicato

Procedimento

Per Gli sparacogni.Lavare la verdura,eliminare la parte più dura e cuocerli in acqua bollente salata per 4 minuti.

Scolarli e raffreddarli in acqua e ghiaccio.

Per la crema. Riunire tutti gli ingredienti in un bicchiere da frullatore e frullare il tutto ottenendo una crema molto fine.

Per il formaggio dei poveri. In una padella con un filo d’olio  tostare la mollica di pane grattugiata grossolanamente con un spicchio d’aglio schiacc

iato fino a renderla di un colore scuro ma non bruciato.

Finitura e presentazione.In una padella rosolare leggermente gli sparacogni tritati nell’olio aggiustando di sale e pepe.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata.

Scolarla e metterla in una terrina ,aggiungere gli sparacogni,la crema di uova  frullate e mescolare fino a renderli cremosi senza fare grumi.

E’importante che la pasta venga condita fuori dal fuoco.

Servire con il formaggio dei poveri cosparso sopra la pasta.

 

Curiosità. Gli Sparacogni(Tamus communis L) si tratta di un’erba di montagna, chiamata anche “sparici i liara,bruscandolo,Tamaro, Tanno,Viticedda.

Cresce spontaneamente nelle campagne incolte.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.